Templates by BIGtheme NET

Il Ministro Boschi e Sara Tommasi in visita a Sansepolcro per la Festa della Donna

“Quando un albero cade se ne va una parte del mio cognome” sono le prima parole della Boschi appena arrivata a Sansepolcro.

La bella e procace ministro Maria Elena Boschi e la nota soubrette umbra Sara Tommasi sono in città per portare parole di conforto alla popolazione e per individuare, tra i virili Vigili del Fuoco o tra gli Ultras del Sansepolcro calcio, dei possibili nuovi fidanzati che le possano accompagnare in giro per l’Italia durante le loro opere di carità.
La quasi bionda collaboratrice di Renzi ha simbolicamente piantato lungo la ex Statale Tiberina dei semi di Pino Mussolino, i celebri alberi di epoca littoria che troneggiavano fino al mattino del 5 marzo lungo la celebre strada che collegava Roma con Predappio e Berlino.
“Con il cognome che porto non posso che sentire mie anche le competenze del ministero dell’agricoltura e delle politiche forestali” ha dichiarato il Ministro dei Rapporti col Parlamento, ribadendo poi il sostegno alla locale sede della Banca Popolare dell’Etruria colpita dalla terribile tragedia del commissariamento.
Proprio nella sede della BPEL di Piazza Berta, la Boschi ha tranquillizzato i correntisti e ha tenuto la conferenza stampa in cui “ha assicurato come il Governo terrà a cuore l’interesse della Versilia colpita da questa grande tragedia”.
La visita si è conclusa nei giardini di Porta Fiorentina dove la Boschi ha potuto accertare come la celebre Fontana della Cappasanta, nei pressi dell’ex Bar del Grigino, non abbia avuto seri danneggiamenti. Proprio dal fascino di questo luogo e grazie al volontariato dei giovani biturgensi, la città potrà rinascere e tornare ai fasti e splendori del passato.
Consegnata al Vicesindaco Laurenzi, con la quale il Ministro si è lungamente appartata per un colloquio privato dietro al Monumento ai Caduti a Porta Fiorentina, una protesi in titanio per la mano destra di Piero della Francesca che potrà, grazie alla preziosa donazione, tornare a dipingere.
La nota soubrette umbra, invece, si è limitata a distribuire generosi gesti di conforto nei confronti dei simpatici volontari che stanno risanando la città sottraendo il proprio tempo allo shopping del finesettimana.

La nota soubrette umbra Sara Tommasi intenta ad aiutare i soccorritori a raddrizzare i tronchi.

La nota soubrette umbra Sara Tommasi intenta ad aiutare i soccorritori a raddrizzare i tronchi.

Un bellissimo sorriso che rasserena gli abitanti di Sansepolcro dopo tante sventure.

Un bellissimo sorriso che rasserena gli abitanti di Sansepolcro dopo tante sventure.

Jurgen Sparwasser

Una carriera come mezzala al Magdeburgo con un bottino di una Coppa delle Coppe, tre scudetti e quattro coppe nazionali. La sera del 22 giugno 1974 la sua vita cambia. Abbandona la Germania Orientale per dedicare tutta la sua vita a scrivere articoli giornalistici per lo Zozzo.