Templates by BIGtheme NET

Attualità

Polemiche a Sansepolcro per il nuovo formato di pasta “Corniole”

Il nuovo prodotto di una nota azienda locale non piace a parte dell’opposizione, che invita a scegliere un nome più consono che non sembri un omaggio al sindaco di Sansepolcro. Monterchi le bandisce dal proprio territorio Non si placano le polemiche attorno al celebre pastificio Burioni. Dopo la questione legata allo storico marchio “Made in Sansepolcro” arriva una sterile polemica sul nuovo formato in commercio dal primo di gennaio. Il nome “Corniole” proprio non va giù ad alcune forze di opposizione che con un comunicato congiunto polemizzano sulla scelta discutibile. A nulla sono valse le precisazioni che il riferimento è al bersaglio del Palio della Balestra molto simile al tipo di pasta e non al cognome dell’attuale sindaco di Sansepolcro. ...

Leggi Articolo »

Startup valtiberina lancia “IO.Bestia”, l’app per giocare a bestia in tempi di lockdown natalizio

Tutti sappiamo che le festività natalizie di quest’anno saranno vincolate ai vari DPCM e alle relative restrizioni: niente cenoni, niente strenne, coprifuoco, vietati gli assembramenti. Ecco perché un team di geniacci ha pensato di mantenere comunque viva la tradizione e non far decadere uno dei giochi più amati da grandi e piccini: la bestia. Una startup tutta valtiberina, composta da giovani ricercatori dell’Università degli Studi di Perugia e della Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari ha creato IO.Bestia, un’app che consentirà di divertirsi al celebre gioco di carte dal proprio cellulare. Mutuando un noto software di videoconferenza, grazie ad alcuni accorgimenti tecnologici e con l’aggiunta del proprio IBAN, tutti potranno scaricare l’app, connettersi e spennare così parenti e amici, chiedere bambini, ...

Leggi Articolo »

Settimana bianca a Badia Tedalda: ok dell’Unione Europea all’accordo Conte-Santucci

Prima di tutto saranno l’Alpe della Luna, Montebotolino e la sorgente del Marecchia, poi ci sarà spazio anche per i Monti Rognosi, l’Alpe di Poti, la Faggeta e il Sasso di Simone. Ecco i nomi dei principali luoghi facenti parte del nuovo comprensorio sciistico della Valtiberina toscana. Il Tiber-Skipass diventerà presto un nome familiare come quello delle Dolomiti o quello internazionale di Cervinia-Zermatt. Il sogno del Sindaco Alberto Santucci è quindi finalmente realtà. Fu proprio lui a convincere gli altri sei sindaci a scommettere su questa improbabile candidatura e come spesso è accaduto in passato, il Sindaco “Valtiberino dell’anno 2018” e tra i primi cittadini più social d’Italia, l’ha spuntata. C’è da dire che il territorio valtiberino aveva molte delle ...

Leggi Articolo »

La storia del Comandante Antonello Guadagni scappato da San Giustino

Fu proprio il capo delle guardie di frontiera umbre l’ultimo che è riuscito a scavalcare il muro prima della chiusura del confine tra Sansepolcro e San Giustino La notizia si rincorreva già da giorni, mentre lo scatto fotografico gira dal momento in cui Toscana e Umbria sono diventate arancioni, nelle principali testate giornalistiche locali (tra l’altro rubato da alcuni al fotografo di TeverePost) e nella stampa di dell’intero pianeta. Il milite ritratto mentre salta il reticolato che separa l’Umbria e la Toscana non è un soldato semplice come potrebbe sembrare, ma è l’ex comandante della polizia locale di frontiera di San Giustino. Già come accaduto in passato quando militari della Corea del Nord scapparono al sud, anche Antonello Guadagni ha ...

Leggi Articolo »

Torna il Muro tra San Giustino e Sansepolcro. Joe Biden: “Ich bin ein Sangiustiner”

La Valtiberina torna a dividersi lungo la linea di confine. Sesso consentito solo a cavallo della linea di demarcazione. Fuga di persone che scappano nell’altra regione per sfuggire alla convivenza forzata col proprio coniuge Non sono passati neppure sei mesi da quel 24 maggio che ha fatto la storia della nostra valle. Dopo un lungo blocco, le famiglie divise, gli amanti, gli spacciatori e i consumatori di droga poterono finalmente riunirsi. Con le lacrime agli occhi Maurone Cornioli abbatté il muro burocratico che aveva diviso Umbria e la Toscana e finalmente tutti i biturgensi poterono tornare a sfruttare le offerte imperdibili dell’Eurospin. In un tempo molto più breve di quello che ci volle per capire che il Muro di Berlino ...

Leggi Articolo »

Il secondo ponte sul Tevere si chiamerà Ponte Mauro

Come il Ponte Carlo di Praga ospiterà delle importanti statue di tutti i sindaci, gonfalonieri e imperatori romani che hanno lavorato al progetto Dalla statua di Nerone a quella di Maurone, primo e ultimo tra tutti coloro che si sono occupati di costruire ponti in Valtiberina. L’idea di un secondo ponte sul Tevere nasce da lontano, da ancora prima che a Sansepolcro esistesse il primo ponte, ma è solo negli ultimi 70 anni che il progetto è diventato realtà. Tra le statue dei sindaci che hanno portato avanti il progetto troviamo tutti quelli del dopoguerra compresi i due commissari prefettizi. La collocazione e il progetto attuale ha fatto molto discutere in città con il risultato che i soldi arrivati da ...

Leggi Articolo »

Presi d’assalto i nuovi parcheggi del centro storico

Accolta favorevolmente dai cittadini la possibilità di utilizzare a questo scopo i negozi sfitti Dopo aver occupato tutti gli spazi liberi della città per far rispettare la distanza di sicurezza per i tavolini di bar e ristoranti, la brillante idea dell’Amministrazione Comunale di permettere di parcheggiare dentro case e negozi inutilizzati è stata accolta con favore da cittadini ed esercenti. Già nella giornata di ieri le prime auto e motorini sono entrati dentro gli immobili di Piazza Berta e Via XX Settembre permettendo ai passeggeri di poter fare shopping nella massima tranquillità. Non è un’idea nuova a Sansepolcro quella di entrare nelle attività commerciali direttamente con il proprio mezzo di trasporto, basti ricordare quando nei primi anni ’90 andava di ...

Leggi Articolo »

L’ambulante Mustafa al posto della statua di Piero e nuova maglia per il Sansepolcro Calcio

I Black Lives Matter si fanno sentire anche a Sansepolcro e la città si appresta ad approvare due iniziative clamorose. Regalo al Borgo dello scultore Franco Alessandrini Il vento di rivolta successivo all’omicidio di George Floyd è arrivato anche in Valtiberina dove la statua di Piero della Francesca ha i giorni contati. Il sommo pittore non era direttamente coinvolto nelle discriminazioni ne tantomeno nello schiavismo, ma paga l’essere morto nel giorno della scoperta dell’America e soprattutto che la sua statua sia stata inaugurata il 12 ottobre del 1892, per i 400 anni dal triste episodio che ha portato tanta sfortuna alla gente di colori diversi da quello di Colombo. Direttamente dagli Stati Uniti lo scultore biturgense Franco Alessandrini promette che ...

Leggi Articolo »

Caprociano richiede il Bonus Facciate per il capanno da caccia: “Sto più lì che a casa”

Sono rimasti tutti di stucco all’Agenzia delle Entrate, quando stamani hanno ricevuto una telefonata quantomai curiosa. Un signore di Caprese – di cui non possiamo fornire le generalità per la privacy e perchè se ci becca ci stronca le dita – ha chiamato per avere informazioni circa il nuovo bonus facciate, agevolazione fiscale al 110% che consente di abbellire e ammodernare le facciate degli immobili privati. Il signore, che ha condito la telefonata con diversi rosari di moccoli, ha insistentemente chiesto se fosse possibile ottenere il bonus anche per il suo capanno da caccia. Alla domanda dei funzionari sul perché di tale bislacca richiesta, il blasfemo cittadino ha risposto che passa molto più tempo al capanno che a casa, lontano ...

Leggi Articolo »

Dal 3 giugno anche il Tevere potrà tornare in Umbria

Con la riapertura dei confini anche i fiumi potranno scorrere di nuovo nei loro alvei naturali. Prevista una cerimonia a Corniolia Inferiore alla presenza dei Sindaci di Sansepolcro e Città di Castello A poche ore dalla riapertura dei confini regionali tornerà alla normalità anche la situazione idrografica che aveva creato paradossi mai visti prima. Corsi d’acqua, uccelli, animali selvatici, amanti e spacciatori potranno tornare a varcare i confini senza alcun tipo di preoccupazione. Il vostro cane potrà tornare a defecare davanti alla porta del vicino di comune senza rischiare alcuna multa. E’ prevista una ressa di cacciatori lungo la linea di demarcazione regionale pronti a sparare a tutte le famiglie di cinghiali, caprioli o lepri che vorranno ricongiungersi. Finalmente la chiusura ...

Leggi Articolo »