Templates by BIGtheme NET

Politica

25 aprile, l’ANPI chiede almeno due droni con telecamera al Sindaco Cornioli

Grande attesa per il nuovo video del Comune di Sansepolcro dedicato alla Liberazione Dopo le significative parole di Pasqua, quello con i giostrai e l’imperdibile augurio ai coniugi Polverini, c’è grande attesa per il discorso che sabato 25 aprile il Sindaco Cornioli terrà a canali facebook unificati. Sarà un discorso storico che metterà in parallelo la lotta contro il Fascismo-45 e quella con il Covid-19 nell’attesa di individuare un nuovo 25 aprile da ricordare come liberazione dalla pandemia. In questa trepidante attesa arriva la richiesta dell’Anpi di una copertura mediatica degna dell’evento in programma. “Considerato che la gente non potrà partecipare di persona a causa dei decreti e ordinanze in vigore”, si legge nella nota dell’Associazione Partigiani, “che almeno si ...

Leggi Articolo »

Salvini citofona a una casa di Anghiari per la benedizione pasquale

Accompagnato dai chierichetti Rivi e Casucci, il Capitano ha consacrato al cuore immacolato di Maria alcune case di Tavernelle Dopo la rassegnazione ad una Pasqua senza via crucis, senza messe e senza momenti di incontro con parenti vicini e lontani, lo stupore ha riempito il volto di alcune famiglie di una frazione di Anghiari. Non capita tutti i giorni di vedersi arrivare a casa Matteo Salvini, soprattutto se non si è stranieri o presunti spacciatori. Il leader della Lega, accompagnato dagli assistenti locali Marco Casucci e Alessandro Rivi, ha impartito la benedizione pasquale nelle case visitate aggiungendo anche un pizzico di Amuchina per proteggere tutti anche del virus diffuso in Italia dagli stranieri. L’ennesima puntata della saga mariana, che vede il ...

Leggi Articolo »

Riflessioni quasi serie sulla citofonata di Salvini a Montecoronaro

In questi giorni post elettorali la stampa si è letteralmente scatenata nell’analizzare se la citofonata del “Capitano” Matteo Salvini al quartiere Pilastro di Bologna abbia o meno influenzato il risultato elettorale delle regionali in Emilia-Romagna. Assieme a questo abbiamo letto una incredibile serie di dichiarazioni fuori da ogni contesto logico, storico e culturale. Noi, piccola testata che attraverso l’ironia cerca di fare informazione, siamo gli unici ad aver raccontato le avventure di Salvini a Montecoronaro e dintorni e siamo anche gli unici che vi raccontano che nel comune di Verghereto (capoluogo dove si trova la frazione dove ha citofonato Salvini alla famiglia di taglialegna macedoni) la Lega ha preso il 48,7% e la Borgonzoni il 64,5%. Per dovere di cronaca ...

Leggi Articolo »

Come votare per le regionali dell’Emilia Romagna dalla Valtiberina

Per la prima volta le elezioni regionali saranno aperte anche agli elettori non residenti in Emilia-Romagna delle regioni confinanti Le vicende politiche della vicina terra dove ebbe i natali Benito Mussolini hanno appassionato così tanto l’elettore italiano medio che è stato giusto permettere anche a chi non vive in quella regione di poter votare. Del resto saranno molti gli elettori di origine straniera (il più noto è un allenatore nato in Jugoslavia) che entrati in possesso del passaporto italiano, potranno esprimere il proprio parere in quello che è diventato un referendum tra Sardini e Salvinie con la partecipazione anche di candidati minori sconosciuti ai più. Degna di attenzione la recente normativa che permette il voto a coloro che vivono nelle ...

Leggi Articolo »

Salvini citofona ad un taglialegna macedone in una casa di Montecoronaro

Senza sosta il porta a porta elettorale di Matteo Salvini che, approfittando della chiusura invernale del Mohito, continua la sua attività di suonatore di campanelli nell’intera Emilia Romagna. Accompagnato da Siniša Mihajlović nel ruolo di interprete e di esperto di etnie balcaniche, il “Capitano” della Lega si è occupato di scovare taglialegna irregolari lungo i sentieri dell’Appennino tosco-emiliano. Non ricordando con esattezza i confini di quella che un tempo era la Padania meridionale, Salvini ha citofonato per errore anche in due case di Pratieghi (in Toscana ndr) e davanti alla costatazione dell’errore ha annunciato il suo ritorno a maggio in vista delle elezioni regionali toscane. Nella conferenza stampa tenutasi presso la storica Trattoria Lia di Montecoronaro, il già concorrente del ...

Leggi Articolo »

Le Sardinie finalmente a Sansepolcro

Nella città di Giulia Trappoloni, una delle fondatrici del movimento delle Sardine, arriva una iniziativa che farà parlare di se Gigantesche foto di spiagge con un mare meraviglioso, barili di birra Ichnusa e cisterne di Mirto Zedda Piras, un concerto di Umberto Smaila direttamente dal Billionaire di Flavio Briatore, una serata a teatro con i Tazenda e una amichevole tra le giovanili di Cagliari e Vivi Altotevere Sansepolcro. Non ancora confermata, ma probabile, la presenza delle tre storiche veline che la Sardegna ha donato a Striscia La Notizia, Melissa Satta, Giorgia Palmas e naturalmente Elisabetta Canalis. Queste sono alcune delle iniziative che le “Sardinie” promuoveranno in Valtiberina nella speranza di far nascere un asse turistico che leghi la città di ...

Leggi Articolo »

Giancarlo Magalli cittadino onorario di Sansepolcro

Il popolare artista televisivo e teatrale è l’unico candidato che raccoglie l’unanimità nel parlamentino biturgense Tempi difficili per le cittadinanze onorarie, strumento nobile per valorizzare chi ha dato molto ad una collettività locale e che ultimamente è diventato un modo strumentale per fare politica. Raramente a Sansepolcro si sono viste cittadinanze onorarie assegnate senza voto unanime del Consiglio Comunale. Anche i nomi più scomodi che hanno ricevuto l’onorificenza massima della città di Piero della Francesca sono stati frutto di mediazioni e mai figlie di politiche finalizzate alla mera visibilità dei proponenti o del tentativo di creare divisione nelle varie maggioranze o minoranze. Questo avveniva fino a poche settimane fa, quando il vento di iniziative non nate a Sansepolcro arrivava anche ...

Leggi Articolo »

Santucci contro Der Kommissar!

Il Sindaco di Badia Tedalda verso lo scontro finale. Il nemico apparente si chiama Quorum, ma dietro di lui c’è il Commissariamento del comune e i poteri forti. Non gli è bastato presiedere l’Unione dei Comuni, lottare per la libera informazione, conquistare Arezzo, poi Firenze ed infine dare l’auspicato sbocco al mare a Badia Tedalda. Oggi Alberto Santucci è sottoposto ad una nuova ed incredibile prova. Dopo che ogni possibile avversario ha abbandonato la sfida alla poltrona di Sindaco di Badia Tedalda, Santucci per conquistare il suo quarto mandato dovrà sfidare un terribile mostro chiamato Quorum. Già, lo stesso Quorum che ha ucciso decine di referendum in passato e costretto al commissariamento molti comuni italiani. Dietro al Quorum c’è un ...

Leggi Articolo »

Le dittature degli stati liberi di Badia Tedalda e Sestino

Quando la realtà supera la fantasia…lo Zozzo potrebbe scendere in campo per legittimare uno dei due aspiranti sindaci! Lo scenario elettorale che si presenterà nei due comuni più orientali della Toscana è degno di massima attenzione anche da parte di una testata giornalistica seria e importante come la nostra. Badia Tedalda: non abbiamo dubbio che nessuno abbia avuto il coraggio di sfidare il futuro Granduca Alberto I. La popolarità di cui gode è massima e nella seconda parte del suo ultimo quinquennio amministrativo ha dimostrato doti pragmatiche e politiche difficilmente presenti in altri amministratori della zona. Intanto Santucci è stato il primo vero Presidente montano dell’Unione dei Comuni, un traguardo raggiunto dopo oltre quaranta anni di attesa da parte di ...

Leggi Articolo »

Badia Tedalda nuovo capoluogo di provincia

Con la forza della rabbia e dell’amore Santucci conquista anche Arezzo. Badia controlla 18 territori. Potrebbe sembrare il titolo di un album di Pupo, invece rabbia e amore sono le principali dinamiche che hanno caratterizzato la caduta di Arezzo, conquistata nella notte dal Re dei Tedaldi Alberto I. Se oggi Tevere, Arno, Foglia e Marecchia sono tutti sotto lo stesso regno è ancora una volta merito del sagace Sindaco di Badia Tedalda. La rabbia di Santucci è dovuta all’eliminazione dell’amata Juventus da quella che un tempo era la Coppa dei Campioni. Proprio per questo Santucci ha ordinato ai suoi legionari di entrare ad Arezzo e prendere la zona sportiva con l’obiettivo di lungo termine di portare gli amaranto sul tetto ...

Leggi Articolo »