Templates by BIGtheme NET

Tag Archivi: pieve santo stefano

Pieve S. Stefano “Città libera dal fumo”: a giorni verranno spente le stufe e tappati tutti i camini

O si è liberi per bene o per niente. Questo l’antico motto che l’amministrazione di Pieve Santo Stefano ha fatto suo per portare a termine la campagna promossa dalla Azienda Usl Toscana Sud Est, volta a sensibilizzare i cittadini sui danni arrecati dal fumo. D’altronde si sa che il fumo fa male, a meno che non sia quello della rosticciana. Per esempio “Il monossido di carbonio è la causa più frequente di avvelenamento accidentale – dice Primo Botti, responsabile del Centro antiveleni Aouc di Firenze -. Basti pensare che nell’ultimo decennio a Careggi, presso Tossicologia, sono stati ricoverati 258 pazienti, e altrettanti casi sono stati seguiti dal nostro centro presso altri ospedali.” Per questo i tecnici e gli operatori stanno ...

Leggi Articolo »

Parlamento Ue: Movimento 5 Stelle verso l’alleanza con la Filarmonica di Pieve S. Stefano

Dopo che la sua proposta di accordo con l’ALDE, il gruppo dei liberali al Parlamento Europeo, è stata respinta, il Movimento 5 Stelle ha deciso ufficialmente il suo destino nell’Ue, ossia di non restare più alleato dello UKIP, il partito degli euroscettici britannico, ma di approdare nella coalizione capeggiata dalla Filarmonica di Pieve Santo Stefano. Si è trattato di una scelta difficile e faticosa, dopo che negli ultimi giorni i leader dei rispettivi schieramenti si erano scambiati dichiarazioni e accuse piuttosto forti. Grazie all’accordo, il Movimento 5 Stelle non rischia di perdere finanziamenti e possibilità di intervenire nel dibattito parlamentare e anche l’orchestra pievana manterrà una posizione più sicura.

Leggi Articolo »

Croce di Pieve fatti da parte: a Caprese castagna di 30 metri in cima al Faggeto

Una croce di 10 metri sul poggio di Pieve Santo Stefano? Bazzecole! A Caprese Michelangelo già si pensa ad una castagna di 30 in cima al Faggeto. Molti sapranno dell’ inaugurazione ufficiale della “nuova” croce posta sulla sommità del Poggio di Stantino, che sovrasta il paese di Pieve Santo Stefano da sud est. Questo simbolo religioso, oggi alto dieci metri e illuminato da decine di luci led, era in principio di legno e fu posto in quel luogo dai fedeli alla fine degli anni ’50. Ma se a Pieve è la croce il simbolo devozionale più caro, a Caprese lo è la castagna. Ecco quindi l’idea della  castagna monumentale,  che nelle intenzioni del comitato promotore dovrebbe esser costruita interamente in ...

Leggi Articolo »

Verso il Comune Unico: fra i due litiganti Sansepolcro e Anghiari, Pieve Gode!

Nessuno ne parla, ma quelle di giugno saranno le ultime elezioni amministrative per i comuni di Anghiari e Sansepolcro. A partire dal 2021 verrà infatti creato il comune unico valtiberino, e Pieve Santo Stefano ne sarà il capoluogo. Firenze: Sono anni ormai che se ne discute, pubblicamente e non, ma dopo una riunione fiume tenutasi in regione 2 mesi fa, si è deciso di accorpare 4 comuni della Valtiberina Toscana e creare un’ unica realtà amministrativa. La decisione, tenuta segreta per ovvi motivi legati alle elezioni, porterà alla creazione di una grande realtà dal nome evocativo: “Comune dell ‘Alto Tevere Toscano”. I comuni che ne faranno parte saranno quattro: Anghiari, Badia Tedalda, Pieve Santo Stefano e Sansepolcro e avranno il ...

Leggi Articolo »

Il Ministro Dario Franceschini in visita all’Archivio dei Diari di Pieve

Visita privata del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini all’Archivio dei Diari di Pieve Santo Stefano. Ecco le sue prime parole in esclusiva per lo Zozzo: “Mi ricordo che una volta scrissi “Juve Merda” sul diario del Baracchi e lui per ripicca vergò la mia Smemoranda farcendola di cazzi!”. Il ministro barbuto ha poi visitato il Piccolo Museo del Diario, vera gemma del sistema museale valtiberino. “Un museino davvero bellino, multimediale e interattivo. Devo però rammaricarmi di un fatto: dove sta il diario di Anna Frank oppure quello di una Nerd Superstar? Dov’è il mio preferito: “Il Diario di una Schiappa”, che tengo sempre sul comodino e ho quasi finito di leggere? Che fine ...

Leggi Articolo »

Pieve S. Stefano: una colletta dei cacciatori riapre la ex SP137 Valsavignone-Canili

Erano ormai anni che il comune di Pieve Santo Stefano gestiva e controllava direttamente i circa cinque kilometri della vecchia provinciale 137 al confine fra Toscana ed Emilia Romagna; per intenderci quelli che vanno dalla frazione di Valsavignone fino all’ uscita Balze/Canili della superstrada E45. Questo tratto di strada, per ovvie ragioni di sicurezza e ingenti costi di manutenzione, era ormai chiuso al traffico e solo pochi avventurosi, a loro rischio e pericolo, osavano percorrerlo. Fra questi vi erano alcuni contrabbandieri di piada, i ciclisti e sopratutto i ragazzi della squadraccia del cinghiale del Cirignone, che utilizzavano la ex SP per recarsi alle stazioni di posta e alle bandite poste lungo le pendici del Monte Nero e di Poggio Tre ...

Leggi Articolo »

Pieve S. Stefano, gli studi confermano: Bragagni sovrano più longevo della storia

È il pievano Albano Bragagni ad aggiudicarsi la palma di “Sovrano più longevo e influente della storia umana”. A stabilirlo è la rivista statunitense “Torbes” che nell’uscita di questo mese ha reso noti i dati delle minuziose ricerche ultimate dal “International Institute Age Of Empires II” di Raleigh (North Carolina) riguardo ai più importanti e potenti leader delle varie epoche storiche, da Hammurabi a Kim Jong-Un. Ad illustrare i risultati della ricerca è il responsabile dell’istituto Joe Van Hardy, intervistato in esclusiva dal noto magazine d’oltreoceano: “La nostra classifica tiene conto di numerosi fattori – spiega Van Hardy – Su tutti la longevità del regno, l’autorevolezza decisionale del sovrano, la levatura degli assistenti e le capacità repressive in situazioni di ...

Leggi Articolo »

Lavori a Montedoglio, Pieve S. Stefano verso un nuovo allagamento

Clamoroso a Pieve Santo Stefano: dopo 160 anni il paese verrà allagato di nuovo per consentire i lavori all’invaso di Montedoglio. Dal 1855 ancora riecheggia a Pieve Santo Stefano il sinistro boato che portò la collina di Belmonte a franare sul Tevere e bloccare il corso del fiume fino ad allagare tutto il paese, in una maniera così surreale e drammatica da essere una delle immagini più conosciute del borgo altotiberino. Questa volta Pieve subirà di nuovo la medesima sorte seguendo un progetto milionario che vede come scopo finale la ripulitura dell’ invaso artificiale di Montedoglio. La decisione di tale intervento, inaspettata e quantomai discutibile, è stata presa dal Consorzio di Bonifica dopo lo sbloccamento dei fondi per gli interventi ...

Leggi Articolo »

8 Settembre a Pieve Santo Stefano, tra gli ospiti anche la procace ministra Maria Elena Boschi

PIEVE SANTO STEFANO – L’ 8 Settembre per Pieve Santo Stefano è un giorno speciale. Lo è sin dalla fine del XVI secolo, dopo che diversi eventi miracolosi si verificarono davanti ad un tabernacolo dedicato alla Vergine dei Lumi, ubicato là dove oggi si trova la basilica. A questo culto i pievani hanno dedicato un giorno che non solo a loro è caro, ma all’ Italia tutta: l’ ottavo giorno del mese di settembre, giorno in cui nel 1943 il generale Badoglio annunciò l’ entrata in vigore dell’ armistizio fra il Regno d’ Italia e gli Alleati; accordo siglato nel paese siciliano di Cassibile, comune di Siracusa.  Su un’ iniziativa del consigliere comunale con delega alla cultura Luca Gradi, quest’ anno ...

Leggi Articolo »

Pieve Santo Stefano sotto shock: avvistato in centro turista olandese

PIEVE SANTO STEFANO (AR) – Sembrava un tranquillo giovedì sera come tanti nella centrale piazza Santo Stefano ,detta anche “della Collegiata”. I bambini, ormai affrancati dagli impegni scolastici, correvano felici e rimbalzavano palloni, gli anziani intenti a giocare a briscola, imprecavano, i giovanotti si pavoneggiavano davanti alle ragazzette raccontando le loro gesta alla briglia sul Tevere, quando, all’ improvviso, una strana figura ha fatto la sua apparizione dallo slargo delle Logge del Grano che immette nella piazza dedicata al protomartire di origine ebraica. Le prime a notarla sono state due signore a passeggio che, prese da fredda sudorazione, pare si siano portate le mani al volto lasciando cadere i coni gelato appena comprati e iniziando ad urlare. L’urlo ha attirato ...

Leggi Articolo »