Templates by BIGtheme NET

Rinvenuta capra nella Resurrezione, Vittorio Sgarbi ricoverato dopo orgasmo di tre ore

Una scoperta epocale, di quelle che cambieranno i libri di storia dell’arte. Incredibile rinvenimento durante le opere di restauro della celeberrima Resurrezione di Piero della Francesca.

Nel corso dei lavori, la famosa restauratrice Acqua Ragia ha infatti rinvenuto nella parte superiore dell’affresco un bellissimo esemplare di Capra Rinascimentalis, una specie estintasi nel 1492, in concomitanza con la scoperta dell’America e il decesso del celebre pittore biturgense.

I critici d’arte sono ora all’opera per cercare di comprendere i significati della presenza di questo simpatico animale domestico in un contesto così mistico e i motivi che hanno portato il Maestro a rimuoverlo. Tra i tanti studiosi e appassionati già in viaggio verso il Museo Civico biturgense, tuttavia, non ci sarà Vittorio Sgarbi.

Il noto critico, forse il fan n°1 dell’arte di Piero, dovrà infatti rimandare la sua visita a causa di un lieve malore accusato in seguito ad un orgasmo durato ben tre ore consecutive. Un godimento che lo avrebbe letteralmente sfibrato, causato ovviamente dalla presenza di una capra, suo animale prediletto, in quello che già a suo tempo non aveva esitato a definire “Il dipinto più bello del Mondo”.

Melissa Zotezio

Farneticante millantatore dal 1988.