Templates by BIGtheme NET

Archivi Autore: Braddo Pitti

Avatar
Braddo Pitti

Gli chiedono di scaricare Immuni e lui li manda al pronto soccorso

Il fatto è accaduto a Lippiano, nei territori dei Bourbon del Monte di Santa Maria. Un signore di mezza età, visibilmente alticcio, stava bevendo l’ennesima birra al bar quando un gruppo di giovanotti gli ha chiesto, visto che lo avevano appena fatto anche loro, se avesse scaricato l’app Immuni. Chiedi una, chiedi due, chiedi tre volte, alla quarta richiesta il rubizzo suddito del marchesato ha risposto: “io ora scarico, ma il caricatore del fucile” e fra una schioppettata e l’altra ha spedito i poveri giovani al nosocomio tifernate in codice giallo.

Leggi Articolo »

Caprociano richiede il Bonus Facciate per il capanno da caccia: “Sto più lì che a casa”

Sono rimasti tutti di stucco all’Agenzia delle Entrate, quando stamani hanno ricevuto una telefonata quantomai curiosa. Un signore di Caprese – di cui non possiamo fornire le generalità per la privacy e perchè se ci becca ci stronca le dita – ha chiamato per avere informazioni circa il nuovo bonus facciate, agevolazione fiscale al 110% che consente di abbellire e ammodernare le facciate degli immobili privati. Il signore, che ha condito la telefonata con diversi rosari di moccoli, ha insistentemente chiesto se fosse possibile ottenere il bonus anche per il suo capanno da caccia. Alla domanda dei funzionari sul perché di tale bislacca richiesta, il blasfemo cittadino ha risposto che passa molto più tempo al capanno che a casa, lontano ...

Leggi Articolo »

Panico da Coronavirus in Valtiberina: ciccioli terminati in tutti i macelli

Da Umbertide ai Canili passando per Ponte alla Piera e Bocca Trabaria. A causa del coronavirus presi d’assalto tutti i macellai della Valle e non solo; in culo alle disposizioni della ASL è nato pure un mercato nero di spezzatori di majale che vende ciccioli fritti nella peggio sugna a 300 € all’etto. Nel caprociano due anziane, colte dalla disperata isteria, sono venute alle mani per un fegatello di pollo. Le autorità allertate hanno subito fanno notare come il colesterolo faccia assai più male dell’influenza ma il popolo tutto ha risposto a moccoli e pernacchi.

Leggi Articolo »

Primo caso di Coronavirus a Montebotolino, ma non trova nessuno e riparte per la Lombardia

Da dove sia arrivato non si sa. Forse portato da qualche tartufaio, forse in sella a qualche motocicletta da cross, fatto sta che ieri il Coronavirus ha tentato di infettare qualcuno a Montebotolino. Accortosi però che lì non c’era nessuno, ha preso il cappotto ed è tornato a casa sua, verso la Lombardia.

Leggi Articolo »

Clamoroso: Harry e Meghan andranno a vivere al Faggeto

Sembra incredibile ma è tutto vero. Harry & Meghan, dopo aver lasciato la corte reale inglese, hanno deciso di trasferirsi in Italia. Per iniziare una nuova vita i due sposini ribelli non hanno scelto come nido d’amore un luogo iconico e inflazionato della Toscana, bensì uno degli angoli più reconditi dell’Appennino. La decisione pare sia stata facile anche perchè i due volevano poche rotture di coglioni e ideale è risultato lo stabile del (fu) Ristorante-Albergo “Fonte della Galletta”, dai locali conosciuto come “Il Faggeto”. L’edificio pare sia stato acquistato da Meghan in persona tramite un sito di aste giudiziarie on line per la cifra di 500.000€. Compreso nel prezzo anche un lotto di terreno non edificabile di circa 30 ettari ...

Leggi Articolo »

Arezzo Città del Natale: vietate le bestemmie in centro fino al termine della manifestazione

Ieri il sindaco Ghinelli ha firmato un’ordinanza che limita qualsiasi esclamazione blasfema durante i mercatini di Natale. Il rispetto di tale ordinanza sarà premura degli agenti della Polizia Municipale che potranno multare con un’ammenda da 50 euro chiunque sia stato individuato a bestemmiare. Per rendere ancora più efficace tale ordinanza gli agenti potranno intervenire in divisa, in borghese o camuffati da elfo di Babbo Natale. Saranno considerate anche le delazioni, purchè presentate in forma scritta e contenenti la dicitura: “mi pare che quello/a abbia moccolato il Cristo e/o la Madonna”! Il divieto varrà in tutta la cosidetta “Zona Pan di Zenzero” che corrisponde alla cintura pedonale fino alla stazione FS e verrà debitamente segnalata. Considerate le abitudini degli aretini e ...

Leggi Articolo »

Pieve S. Stefano “Città libera dal fumo”: a giorni verranno spente le stufe e tappati tutti i camini

O si è liberi per bene o per niente. Questo l’antico motto che l’amministrazione di Pieve Santo Stefano ha fatto suo per portare a termine la campagna promossa dalla Azienda Usl Toscana Sud Est, volta a sensibilizzare i cittadini sui danni arrecati dal fumo. D’altronde si sa che il fumo fa male, a meno che non sia quello della rosticciana. Per esempio “Il monossido di carbonio è la causa più frequente di avvelenamento accidentale – dice Primo Botti, responsabile del Centro antiveleni Aouc di Firenze -. Basti pensare che nell’ultimo decennio a Careggi, presso Tossicologia, sono stati ricoverati 258 pazienti, e altrettanti casi sono stati seguiti dal nostro centro presso altri ospedali.” Per questo i tecnici e gli operatori stanno ...

Leggi Articolo »

Più diritti per i cinghiali: al Comune di Badia 500mila euro di fondi per l’integrazione con l’uomo

Badia Tedalda attiva la sperimentazione ministeriale e riceve 500mila euro di fondi per favorire il ripopolamento e l’integrazione con l’uomo Forse non tutti sanno che in Toscana sono presenti, stando agli ultimi censimenti, circa 1 milione di cinghiali – pari ad un esemplare ogni quattro abitanti. Da anni si sono ibridati e ormai non vivono più solo nelle macchie e nei boschi, ma stanno pian piano perdendo le loro istintive inibizioni fino a spingersi nei centri abitati anche più grandi. Possiamo dunque dire, usando un eufemismo, che i cinghiali stiano ripopolando quelle campagne che l’uomo ha abbandonato da decenni. Esempio ne è il comune di Badia Tedalda, avamposto di quella Toscana d’Appennino che vive un lento declino demografico e sociale ...

Leggi Articolo »

Monterchiese torna a casa sobrio, la moglie lo caccia di casa

E’ successo al povero Sandro Borraccia, manovale al nero e tartufaio in regola. Dalle sue vive parole la cronaca di quanto accaduto: “Niente, che dire! Giuro che l’altro giorno avrebbi fatto come tutti gli altri, via de bianchetti, miscele, campari, biciclette, grappe e stravecchi da le sette a mezzanotte; solo che avevo preso ‘na medicina e il dottore m’aveva detto de non becci dietro! Sapete, m’ha pizzicato ‘na zecca mentre ero a tartufi e m’ha fatto un’infezione da morire, quindi ho iniziato a prendere i pasticconi de antibiotico. Non l’avessi mai fatto! A le undici de sera so tornato a casa dopo la scopa al Vingone e me so presentato a la soglia de casa. Tempo de mettere la chiave ...

Leggi Articolo »

Incredibile a Montebotolino, avvistato rarissimo esemplare di turista

Quando Giamberto Toccio, bracconiere a cottimo per conto di alcuni ristoranti del versante romagnolo, lo ha descritto agli amici, lo stupore si è subito tramutato in commozione. Un uomo con cappello da pescatore, occhiali da vista con mascherina polarizzata, polo a righe orizzontali in tonalità di lillà e calzino bianco su sandalo nero; queste le caratteristiche dell’individuo che ieri intorno all’ora di pranzo si è palesato a Montebotolino proprio mentre il Toccio, fermo col suo Jimny grigio davanti al fontanile, stava nascondendo nel tascapane una trentina di fringuelli appena abbattuti. Dopo le sorprendenti confidenze ai compari si è subito sparsa la voce e in men che non si dica sono state allertate le autorità competenti, partite alla ricerca del raro esemplare, ...

Leggi Articolo »