Templates by BIGtheme NET

Notizie

Il Ponte del Tevere sarà a senso unico

Questa la principale novità del “Piano del Traffico” di Sansepolcro. “Vedi Sansepolcro e poi restaci”, sembrerebbe questo il motto che ha spinto l’amministrazione Cornioli a varare un piano del traffico finalizzato a impedire il turismo mordi e fuggi. A partire dal 1 marzo 2020 l’unico ponte che collega Sansepolcro al resto della Toscana sarà percorribile solo in direzione del centro cittadino. Coloro che vorranno andare verso Arezzo, o semplicemente a Santa Fiora o Gricignano, dovranno aspettare la fine dei lavori che porteranno all’apertura del secondo ponte sul Tevere, oppure l’inaugurazione della ferrovia verso Arezzo o infine armarsi di ottimismo e cogliere l’occasione per visitare Sigliano o Pistrino per utilizzare i ponti sul Tevere in direzione opposta a quello di Sansepolcro. ...

Leggi Articolo »

Coronavirus, il primo caso in Italia è un cittadino di Anghiari

Una utile guida ai sintomi della malattia È un antiquario del piccolo borgo valtiberino il primo caso italiano di Coronavirus e che costringerà le autorità a mettere in quarantena l’intero paese. Gli inequivocabili sintomi della malattia sono stati subito accertati visto che il soggetto infettato al mattino si era svegliato con una barba foltissima alla Mauro Corona, una serie di tatuaggi alla Fabrizio Corona e con l’incontenibile desiderio di riguardare su Youtube i più bei gol di bomber Giorgio Corona sorseggiando una nota birra messicana. Sintomi secondari ma spesso presenti sono il bisogno di canticchiare vecchi successi disco-dance anni ‘90 come “The Rhythm of the Night” o “Baby Baby” o il possesso di monete ceche, svedesi, danesi, norvegesi, islandesi e ...

Leggi Articolo »

Riflessioni quasi serie sulla citofonata di Salvini a Montecoronaro

In questi giorni post elettorali la stampa si è letteralmente scatenata nell’analizzare se la citofonata del “Capitano” Matteo Salvini al quartiere Pilastro di Bologna abbia o meno influenzato il risultato elettorale delle regionali in Emilia-Romagna. Assieme a questo abbiamo letto una incredibile serie di dichiarazioni fuori da ogni contesto logico, storico e culturale. Noi, piccola testata che attraverso l’ironia cerca di fare informazione, siamo gli unici ad aver raccontato le avventure di Salvini a Montecoronaro e dintorni e siamo anche gli unici che vi raccontano che nel comune di Verghereto (capoluogo dove si trova la frazione dove ha citofonato Salvini alla famiglia di taglialegna macedoni) la Lega ha preso il 48,7% e la Borgonzoni il 64,5%. Per dovere di cronaca ...

Leggi Articolo »

Come votare per le regionali dell’Emilia Romagna dalla Valtiberina

Per la prima volta le elezioni regionali saranno aperte anche agli elettori non residenti in Emilia-Romagna delle regioni confinanti Le vicende politiche della vicina terra dove ebbe i natali Benito Mussolini hanno appassionato così tanto l’elettore italiano medio che è stato giusto permettere anche a chi non vive in quella regione di poter votare. Del resto saranno molti gli elettori di origine straniera (il più noto è un allenatore nato in Jugoslavia) che entrati in possesso del passaporto italiano, potranno esprimere il proprio parere in quello che è diventato un referendum tra Sardini e Salvinie con la partecipazione anche di candidati minori sconosciuti ai più. Degna di attenzione la recente normativa che permette il voto a coloro che vivono nelle ...

Leggi Articolo »

Salvini citofona ad un taglialegna macedone in una casa di Montecoronaro

Senza sosta il porta a porta elettorale di Matteo Salvini che, approfittando della chiusura invernale del Mohito, continua la sua attività di suonatore di campanelli nell’intera Emilia Romagna. Accompagnato da Siniša Mihajlović nel ruolo di interprete e di esperto di etnie balcaniche, il “Capitano” della Lega si è occupato di scovare taglialegna irregolari lungo i sentieri dell’Appennino tosco-emiliano. Non ricordando con esattezza i confini di quella che un tempo era la Padania meridionale, Salvini ha citofonato per errore anche in due case di Pratieghi (in Toscana ndr) e davanti alla costatazione dell’errore ha annunciato il suo ritorno a maggio in vista delle elezioni regionali toscane. Nella conferenza stampa tenutasi presso la storica Trattoria Lia di Montecoronaro, il già concorrente del ...

Leggi Articolo »

Grande successo per la nuova candela di Gwyneth Paltrow al profumo di freschino

Di ritorno dalla Valtiberina, la star di Hollywood dà scandalo con una nuova candela al profumo di piatti venuti male. Boom di vendite e grande scalpore sui social “This smells like freschino”. Questo il nome della nuova candela al profumo di piatti sudici ideata e messa in vendita dalla star di Hollywood Gwyneth Paltrow. Boom di vendite per questo nuovo articolo ideato dall’attrice al ritorno da uno dei suoi abituali soggiorni in Valtiberina. È in una trattoria della nostra terra, infatti, che la Paltrow ha trovato l’ispirazione per la creazione di un articolo di profumeria in grado di riprodurre fedelmente l’inconfondibile fragranza di pesce e uova marce che caratterizza il piatto venuto male in lavastoviglie. Solo una provocazione? Desiderio di choccare a ...

Leggi Articolo »

Clamoroso: Harry e Meghan andranno a vivere al Faggeto

Sembra incredibile ma è tutto vero. Harry & Meghan, dopo aver lasciato la corte reale inglese, hanno deciso di trasferirsi in Italia. Per iniziare una nuova vita i due sposini ribelli non hanno scelto come nido d’amore un luogo iconico e inflazionato della Toscana, bensì uno degli angoli più reconditi dell’Appennino. La decisione pare sia stata facile anche perchè i due volevano poche rotture di coglioni e ideale è risultato lo stabile del (fu) Ristorante-Albergo “Fonte della Galletta”, dai locali conosciuto come “Il Faggeto”. L’edificio pare sia stato acquistato da Meghan in persona tramite un sito di aste giudiziarie on line per la cifra di 500.000€. Compreso nel prezzo anche un lotto di terreno non edificabile di circa 30 ettari ...

Leggi Articolo »

Atti osceni in luogo pubblico, terzo arresto a Sansepolcro

Ancora una volta il calendario dell’Accademia del buon vivere è fonte di atti di autoerotismo Numeri da capogiro quelli che ruotano attorno al calendario protagonista del Natale di Sansepolcro. In periodi di magra, nei quali perfino le banche non regalano più agende o almanacchi, la brillante idea dell’Accademia del buon vivere sta raggiungendo risultati imprevedibili. Le pose sexy delle belle donne valtiberine fanno letteralmente impazzire gli uomini, locali e non, visto che molti percorrono centinaia di chilometri pur di entrare in possesso dello splendido calendario. Già dopo pochi giorni di distribuzione del prezioso dono per il nuovo anno, sono ben tre coloro che non hanno saputo resistere ai più vergognosi impulsi ormonali. È notizia di ieri l’arresto in flagranza di ...

Leggi Articolo »

Le Sardinie finalmente a Sansepolcro

Nella città di Giulia Trappoloni, una delle fondatrici del movimento delle Sardine, arriva una iniziativa che farà parlare di se Gigantesche foto di spiagge con un mare meraviglioso, barili di birra Ichnusa e cisterne di Mirto Zedda Piras, un concerto di Umberto Smaila direttamente dal Billionaire di Flavio Briatore, una serata a teatro con i Tazenda e una amichevole tra le giovanili di Cagliari e Vivi Altotevere Sansepolcro. Non ancora confermata, ma probabile, la presenza delle tre storiche veline che la Sardegna ha donato a Striscia La Notizia, Melissa Satta, Giorgia Palmas e naturalmente Elisabetta Canalis. Queste sono alcune delle iniziative che le “Sardinie” promuoveranno in Valtiberina nella speranza di far nascere un asse turistico che leghi la città di ...

Leggi Articolo »

Giancarlo Magalli cittadino onorario di Sansepolcro

Il popolare artista televisivo e teatrale è l’unico candidato che raccoglie l’unanimità nel parlamentino biturgense Tempi difficili per le cittadinanze onorarie, strumento nobile per valorizzare chi ha dato molto ad una collettività locale e che ultimamente è diventato un modo strumentale per fare politica. Raramente a Sansepolcro si sono viste cittadinanze onorarie assegnate senza voto unanime del Consiglio Comunale. Anche i nomi più scomodi che hanno ricevuto l’onorificenza massima della città di Piero della Francesca sono stati frutto di mediazioni e mai figlie di politiche finalizzate alla mera visibilità dei proponenti o del tentativo di creare divisione nelle varie maggioranze o minoranze. Questo avveniva fino a poche settimane fa, quando il vento di iniziative non nate a Sansepolcro arrivava anche ...

Leggi Articolo »