Templates by BIGtheme NET

Maltempo in Valtiberina, il bilancio è di 4 morti e un po’ di extracomunitari

Torna il sole, ma in Valtiberina le forze dell’ordine e la Protezione Civile sono ancora impegnate nel triste inventario dei danni causati dai piovaschi e dalle grandinate dei giorni passati. Quattro i morti accertati per il momento in questi giorni di maltempo:

Alfieno Opusdei, di anni ‘104, detto “Il Borcione”, Angina Cantal’epistola, di anni ’87, cardiopatica, Dhebora Trincialupo, 32 anni, prostituta tossicodipendente e sieropositiva e Santo Carondimonio, reduce del 15-18, quest’ultimo trovato nel suo letto in avanzato stato di decomposizione tanto da indurre i soccorritori a pensare che forse era morto “da un pezzo” come ci spiega il portantino e portavoce della Misericordia.

A Badia Tedalda si vocifera della possibilità che anche Guerrina Piscaglia sia morta a causa del maltempo. I Carabinieri: “non trascuriamo nessuna ipotesi”. Si teme purtroppo che il conto delle vittime sia destinato ad aumentare con il passare delle ore, anche a causa delle difficoltà incontrate nei soccorsi: la divisione di cani dell’Esercito, inviata dall’Afghanistan per cercare tra le macerie, non si trova bene con questo umido e le bestiole appaiono spossate e raffreddate, mentre nelle nostre periferie proliferano iene, condor e topi.

Numerosi anche i danni alle cose, tra cui ricordiamo una dozzina di vasi di azalee rotti, due pedalò baltati alla Diga, un ombrellone stroppato, il fondo della mi zia che s’è allagato compromettendo un lotto di marmellata di fichi e una famiglia di clandestini nigeriani con cinque bambini e una zebra la cui roulotte parcheggiata lungo il torrente Afro è finita travolta dai flutti.

Lidia Manzano

Musicista e produttrice Martial-Industrial di origini ebraiche. Ha collaborato con gruppi del calibro degli Obice, i Mortaio e i LENZ.